UN BUON PRIMO TEMPO NON BASTA: È NOVARA BASKET A TRIONFARE

Dopo una buona prestazione contro Oleggio, gli Spartans riescono a replicarla per metà gara, senza aver continuità dopo la pausa lunga. Nel momento più cruciale del match Chirio e Romano aprono il break decisivo per portare a casa i due punti: a vincere è Novara Basket.

Approccio alla gara ben costruito dagli Spartans che, con grande determinazione e volontà, si spingono oltre le attese contro una squadra forte e in forma. Hryhoriev e Angelino risultano i più prolifici nella metà campo offensiva mentre tutta la squadra difende il proprio canestro in maniera egregia, nonostante le ottime percentuali al tiro di Toure e De Marino. Nella seconda frazione gli Spartans continuano a giocare una buona pallacanestro e coach Facchin mette in campo anche il nuovo acquisto Davide Di Graci. Tra le fila di Novara si legge ampia preoccupazione poiché coach Ferrarese è costretto a rivisitare la sua strategia di turnover e mettere in campo i migliori cinque per contrastare gli ispirati gialloneri. All’avvicinarsi della seconda sirena, Marazino commette ingenuamente un fallo da tre punti su Martini e, con il 3/3 ai liberi, Novara si riavvicina fino ad una sola lunghezza (43-42).

Al rientro dalla pausa lunga gli Spartans sono un po’ sottotono e Novara Basket ne approfitta con molto cinismo: mettendo a segno un parziale decisivo di 12-29 nella frazione, i biancorossi marcano in modo indelebile la gara. Nonostante i tentativi di coach Facchin di trovare un ritmo differente sia in difesa che in attacco, la squadra sembra aver perso quella lucidità giusta sotto i colpi di Chirio e Romano. Nell’ultima frazione gli Spartans mollano definitivamente e Novara allunga senza problemi con Martini e De Marino. Match che finisce 68 a 93 in favore dei biancorossi, dimostrando l’ottima forma della squadra di coach Ferrarese.

Prestazione buona solo a metà in cui gli Spartans riescono a rimanere davanti fino alla pausa lunga. La difficoltà della sfida era alta ma l’approccio è stato quello giusto per i primi venti minuti. Purtroppo, quando la palla inizia a diventare pesante, i gialloneri perdono la lucidità mentre Novara, capitanata da Chirio e Romano, scavano il gap decisivo nel momento più opportuno decidendo la partita. Nota dolente di questa gara sono i troppi rimbalzi offensivi concessi agli avversari, i quali ne hanno giovato particolarmente grazie al reattivo Andrea Signorelli. Non una partita pessima da parte degli Spartans che, viste le previsioni della gara, hanno tenuto molto bene nonostante il risultato molto crudele, merito delle percentuali altissime degli avversari. Buon esordio da parte di Davide Di Graci, nuovo innesto degli Spartans che porta esperienza e coraggio ad una squadra molto giovane come quella borgomanerese. Si chiude dunque la prima fase casalinga e quello zero nelle vittorie al PalaDonBosco è un dato assolutamente da cambiare nella seconda fase.

Prossimo e ultimo appuntamento per il girone qualificazione a Ornavasso venerdì 16 febbraio, dove gli Spartans incontreranno l’agguerrita Gravellona. Reduci da una vittoria all’ultimo respiro contro la già qualificata Oleggio, la squadra di coach Bertoli è ormai matematicamente fuori dalla zona salvezza e questo match servirà a entrambe le compagini per tenere alta la concentrazione in vista della fase playout. Appuntamento alle ore 21 al palazzetto di Ornavasso venerdì 16 febbraio.

Di seguito i tabellini:

Spartans – Novara Basket 68-93

(23-22, 43-42, 55-71)

Spartans: Marazino 3, Hryhoryev 11, Angelino 10, Breganni, Di Graci 2, Zirotti, Huti 19, Guffanti 18, Vicario 2, Bonelli 2. All. Facchin.

Novara Basket: Mudasiru 2, Signorelli F. 3, Ruggerone 7, Crespi 4, Sepe, Mena, De Marino 12, Signorelli A. 18, Romano 14, Chirio 11, Martini 13, Toure 9. All. Ferrarese.

Davide Di Graci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.